DUE PAROLE CON.. – L’INTERVISTA A TRE DI MARZO, IN ATTESA DELL’EVENTO DI MERCOLEDI’ 4

Nell’attesa del grande evento di cui saranno protagonisti, abbiamo contattato Paolo Monelli, autore di “Il richiamo delle ragazze grinta” e Marta Leandra Mandelli, autrice di “Starbound”, che presenteremo  il 4 marzo, insieme al nostro Marco Emilio Boga, con il suo “Ad un passo tra la mente e il cuore”, nel locale il Baretto, ore 18.30, Biassono (piazza s. Francesco, 43), nella prima data del nostro tour letterario.

4 marzo: quinta Serata Letteraria. Con Paolo Monelli, Marta Leandra Mandelli e Marco Emilio Boga

Lib: Allora? Pronti per l’evento?

Paolo: Sì, e spero che chi sarà presente possa incuriosirsi e immedesimarsi in questo racconto sulla seconda adolescenza.

Marta: Non vedo l’ora, adoro parlare dei miei romanzi. Scrivere mi appassiona molto e, quando ho l’occasione di presentare le mie storie e di comunicare con i lettori, svelando magari qualche aneddoto sull’idea, colgo l’occasione al volo.

Lib: Secondo voi, perché la gente seguirà l’evento?

Paolo: Perché cercherò di portare con me durante questo evento, un pezzetto di quarta dimensione.

Marta: Credo che incontrare l’autore sia interessante per chi ama leggere. è l’occasione per conoscere la persona dietro le parole, nonché di confrontare le proprie idee sull’universo dei libri e, nel mio caso, del genere fantasy. è una grande opportunità per ambo le parti, in cui un po’ ci si mette a nudo per comunicare senza filtri le idee e le suggestioni che danno vita al romanzo.

Lib: Cosa potete dirci di più su di voi?

Paolo: L’idea del richiamo delle Ragazze Grinta è nata nel 1991, durante le vacanze tra la quarta e la quinta liceo mentre ero al mare: poche righe scritte su un quaderno a quadretti. Negli anni ho pensato molto alla storia, a come si doveva svolgere, cosa doveva accadere; me la sono raccontata finché mi è sembrato
di aver raggiunto una quadra. Da quel momento ho iniziato a scrivere il libro, ed era già il 2003, interrompendo per periodi anche molto lunghi. Nel corso degli anni la “grinta” che doveva caratterizzare le ragazze ha lasciato spazio alla fluidità della racconto, ma non mi sono più sentito di cambiare il nome del
gruppo, perché mi ero affezionato: Chiara, Giulia e Laura, sarebbero rimaste le Ragazze Grinta. La quarta di copertina sicuramente lascia pensare che si tratti di un libro fantasy, tra ipercubi, quarta dimensione e sette segrete; ammetto che non mi dispiace perché il lettore sarà ancora più sorpreso nel leggerlo, ma il libro è di narrativa; potrebbe essere anche un romanzo di formazione “leggero” o ,veramente alla larga, una raccolta di racconti.

Marta: Posso dirvi che adoro leggere e sono curiosa delle letture altrui. Amo il fantasy, ma non solo e mi affascina tutto ciò che è creatività in generale. Sono una curiosa compulsiva e spero che la presentazione possa essere un appuntamento piacevole e stimolante… e soprattutto che non siate timidi! Ho intenzione di discutere con i partecipanti e non solo di parlare e parlare e parlare.

Lib: Ci potete ingolosire sugli argomenti che tratteremo?

Paolo: La principale fonte di ispirazione è sicuramente l’atmosfera dei racconti di Buzzati, penso a “La boutique del mistero” e a “Le notti difficili”, che ho letto e riletto quando avevo sedici anni. Per il passaggio dell’ipercubo, ho sempre pensato al racconto l’Aleph di Borges, dove viene descritto un qualcosa di simile ad un’ipersfera; tra l’altro, il libro l’Aleph, che è una raccolta di racconti, ha un ruolo preciso nel richiamo delle Ragazze Grinta.

Marta: Starbound è il frutto di un sogno: la cosa che più mi ha colpita è come l’idea provenga da un altro mondo, in un certo senso, ma abbia messo radici nella nostra realtà e stia germogliando sempre di più. Starbound sta piacendo molto e non posso evitare di pensare che, se non avessi dato retta al sogno, ora non esulterei dei risultati. Vi sembro matta? Bene! Venite a scoprire se lo sono davvero.

E vi aspettiamo tutti, al Baretto, piazza S. Francesco, 43, a Biassono, il 4 marzo, alle ore 21! Serata da non perdere assolutamente!

LiberoLibro Macherio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...