ASSAGGI DI PSICOLOGIA: A Natale i depressi aumentano? – IN ATTESA DELL’EVENTO DEL 10 DICEMBRE; CON SILVIA GUERINI ROCCO, PSICOLOGA

L’associazione LiberoLibro Macherio è fiera di presentarvi il nuovo progetto ”Assaggi di Psicologia”: un articolo al mese, in cui la nostra collaboratrice Silvia Guerini Rocco, iscritta all’ordine degli psicologi della Lombardia, ci parlerà di una tematica particolare inerente l’ambito della psicologia, allacciandola ad un elemento propriamente culturale. Il tema di oggi è: il Natale.

Spesso si sente dire, e si legge, che a Natale le persone depresse aumentano. Tuttavia queste notizie andrebbero valutate e considerate in maniera critica: potrebbe sembrare, infatti, che il Natale e le feste portino con sé non solo regali, cene e pranzi con i parenti, riposo dal lavoro, ma anche, per alcune persone, la depressione.

Se è vero che durante le feste di Natale vengono alla luce nuovi casi di depressione, è necessario specificare che si tratta di persone che già soffrivano di questo disturbo dell’umore, e che a causa di determinati fattori associati al particolare periodo dell’anno, vedono peggiorare i propri sintomi, tanto da chiedere aiuto o, purtroppo, tentare il suicidio.

Un fattore da tenere in considerazione per provare a spiegare questo fenomeno è quello della “dissonanza cognitiva”: le persone spesso sentono una discrepanza tra il loro stato d’animo (negativo) e lo stato d’animo che, per ragioni culturali e sociali, ci si aspetta da loro (di gioia e di festa).

Non riuscendo a ricollegare cognitivamente questa discrepanza alla propria depressione, accade che l’umore ne risenta, e che i sentimenti depressivi aumentino di intensità.

E’ un po’ come se un senso di inadeguatezza gravasse sullo stato d’animo di chi, già di suo, non stava bene.

Esistono anche altre ragioni, più facilmente individuabili: il Natale è la festa dei legami e della famiglia per eccellenza, ed è comprensibile che chi, già depresso, abbia perso tali legami o viva situazioni conflittuali in famiglia stia peggio.

Quindi, in sintesi, il Natale non porta con sé la depressione, ma è probabile che esacerbi le difficoltà di chi già soffre di disturbi dell’umore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...