DUE PAROLE CON.. ARCI BASSA GUSSOLA. IN ATTESA DELLA GRANDE SERATA DEL 18 OTTOBRE.

Nell’attesa dell grande evento di cui saranno protagonisti – il dibattito, o serata di approfondimento, che dir si voglia, sull’infiltrazione mafiosa in Lombardia – abbiamo contattato Claudio MeneghettiStefano Prandini, co-autori di ”Mafie all’ombra del Torrazzo”, ospite  il 18 ottobre, in Sala del Camino, nella nostra Macherio.

Articolo del 14 ottobre 2014, Giornale di Carate
Articolo del 14 ottobre 2014, Giornale di Carate

Lib: Allora, pronti per l’evento?

Claudio e Stefano: Certo, che siamo pronti. Il lavoro compiuto e il gradimento che ha incontrato sinora “Mafie all’ombra del Torrazzo” ci conforta. Ha messo in evidenza ciò che già si percepiva dandogli una solida documentazione che permetterà di aprire un capitolo d’impegno e di una nuova e diversa attenzione al problema delle mafie al nord.

Lib: Secondo voi perché la gente seguirà l’evento?

Claudio e Stefano: Innanzitutto perché da oggi se ne può parlare pubblicamente con più convinzione e in secondo luogo perché ci fa capire che combattere le mafie è possibile. Incominciare a parlarne all’aria aperta è il primo importante passaggio per procedere sul che fare, come fare e chi interpellare affinché ognuno possa fare la propria parte.

Lib: Cosa potete dirci di più di voi?

Claudio e Stefano: Chiariamo subito che non siamo degli “esperti”: di professione facciamo uno il cuoco e l’altro l’insegnante. Siamo però dei cittadini che credono nell’impegno civile, che di fronte ai soprusi e ai crimini non ritengono che si debba distogliere lo sguardo. E questa nostra ricerca ha già dato dei frutti: dall’ esperienza fatta sino ad oggi possiamo dire che si è cominciato a capire cosa significhi infiltrazione, colonizzazione o “altra ‘ndrangheta. Prima erano concetti astratti che si ripetevano come se la questione riguardasse altri e non noi. Oggi siamo in grado di guardare con occhi più disincantati ed è il presupposto per capire e combattere meglio le mafie al nord. Abbiamo anche capito che siamo ancora impreparati come comunità ma anche come classi dirigenti soprattutto a livello locale. E infine che bisogna incalzare istituzioni e vertici della società in cui viviamo a fare la propria parte. É finito il tempo in cui si diceva “ma non lo potevo sapere”.

Lib: Cosa potete dire agli indecisi per convincerli a venire alla serata?

Matilde: Agli indecisi diciamo: “il bilancio delle mafie e della corruzione costa all’Italia circa 200 miliardi di euro ogni anno, si tratta di ricchezza sottratta a tutti gli italiani. Se vuoi partecipare alla guerra contro costoro sappi che quella ricchezza rubata costa a te più tasse e meno sanità, meno asili, meno scuole, ecc. quindi non si tratta solo di una questione morale ma della tua esistenza quotidiana che ti viene estorta tutti i giorni”. Tutto qui.

Lib: A sabato allora!

E vi aspettiamo tutti, in Sala del Camino, via Vittorio Veneto 3, a Macherio, il 18 ottobre, alle ore 21! Serata da non perdere assolutamente!

LiberoLibro Macherio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...