UNA SERATA DA DRAGHI – 10 SETTEMBRE 2014; ARTICOLO DI OMAR GAMBA

Mercoledì, ore 21, presso la biblioteca di Macherio, l’Associazione LiberoLibro ha promosso un altro evento di spessore e di interessante fattura.
Elvio Ravasio è uno scrittore da oltre 3000 copie vendute, e vedere solo sei persone in sala a sentire il dibattito è penalizzante per chi organizza con tanto impegno queste serate.
Comunque la scarsa affluenza di pubblico non ha scalfito l’intensità e la qualità della serata.
Marco Emilio Boga, giovane poeta, introduceva la presentazione interpretando una simpatica poesia nel suo consueto stile.

Poi, dopo le rituali introduzioni del presidente Ivano Mingotti, si procedeva all’introduzione nel dibattito delle tre opere di Ravasio: I Guerrieri d’Argento; Altèra; Ombre dal Passato.

Roberta Vecchi leggeva uno stralcio del libro, poi si procedeva con le domande di Ivano Mingotti che faceva anche da relatore.
Elvio Ravasio, 50enne, con diploma in chimica, ha avuto notevoli influenze dal mondo dei fumetti oltre che dal cinema e, ovviamente, dalla letteratura fantasy. Cinefilo, ha iniziato a scrivere per gioco, per aver qualcosa da leggere alla figlia e ha pubblicato per caso, su pressione di estimatori estemporanei.


Una particolarità è rappresentata dalla presenza di illustrazioni, che non sempre trova d’accordo gli editori. Ravasio sostiene che vi sono diverse scuole di pensiero riguardo l’inserimento delle illustrazioni nei romanzi.
Comunque il fumetto aiuta sicuramente la comprensione del testo, è una peculiarità dell’autore credere o meno opportuno d’inserirlo.
Si riscontra molta creatività nella trilogia, personaggi dotati di superpoteri, tipo alta velocità, capacità di leggere il pensiero, ecc…
Ravasio diceva che il terzo libro della trilogia, Ombre dal Passato, è quello più dark. Quello che affronta il dolore, l’animo. Quello più introspettivo, sensibile.


Comunque il filo conduttore degli scritti era la peculiarità delle caratteristiche da supereroi dei fumetti: Potere incontrollabile, perdita dello stesso; in più un pò di sadismo con i personaggi ne fa emergere le potenzialità.
Vi era una seconda lettura.
Dopodichè si notava, attraverso le dichiarazioni di Ravasio, che con lo sviluppo dell’opera si accresce molto lo stile, le tematiche umane, insomma si migliora: infatti il terzo libro sembrava quello più amato dall’autore.
Si speculava sul genere: il fantasy che segue la crescita dei propri lettori (tipo Harry Potter); il fantasy che è creduto un genere per bambini, ma non è così; il fantasy è in realtà una buona favola moderna.
L’editoria era un argomento d’obbligo. Elvio Ravasio ha contattato diversi editori, anche grossi, ma le risposte negative hanno sempre avuto il solito motivo: troppo sconosciuto sebbene l’opera abbia qualità.
Dopo l’ultima lettura, emergeva che Ravasio ha adottato l’esclusione dei riferimenti alla realtà, per far emergere il lato fantastico (gerghi, modi di dire, ecc…)
Elvio Ravasio raccontava le proprie esperienze con lo stile acquisito. Chiariva aspetti del tipo che non si considera un autore descrittivo, tipo che predilige l’azione, tipo che ama creare impatto nella scena.
Ivano Mingotti chiedeva delucidazioni, opinioni, sulle varie forme di editoria, (a pagamento, free, auto), l’autore si trovava in certo qual modo favorevole a qualsiasi modo di pubblicazione prediligendo però la qualità dell’opera.
Lo scarso pubblico chiedeva poche cose, dopo l’esauriente discussione. Una di esse riguardava i disegni di copertina dei romanzi, decisamente accattivanti, creati da disegnatori professionisti. Inoltre si dichiarava poco convinto della soluzione di assoldare agenti letterari.
Applausi. La serata terminava con i consueti ringraziamenti alle autorità di Ivano Mingotti.

O.G.

video

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...