”LA PAROLA AI NONNI” – LE PAROLE DEI NOSTRI ANZIANI – SETTEMBRE 2014

Ed eccoci con il nuovo appuntamento coi nostri nonni e vostri nonni e le loro risposte; oggi diamo la parola a Bianca e Bruno, a Guerrina, a Marcella e a Maria Giuseppina.

coppia-di-sposi-anziani-e1338973044841

Bianca, 82, e Bruno, 94; Cernusco Sul Naviglio

Ass: Qual è, per te, il senso della vita?

Bruno: Un dono della natura alla quale dobbiamo dedicare tutte le nostre forze fisiche ed intellettuali, perché la vita si compia nel modo migliore.

Bianca: Concordo completamente con lui.

Ass: Qual è stato il momento più significativo della tua vita?

Bruno: Ritengo siano tanti dei quali poter scegliere il migliore mi diventa estremamente difficile. Per quanto riguarda la vita di tutti i giorni, gli avvenimenti riguardano esclusivamente gli atti affettivi che si sono verificati. Per quanto riguarda invece la vita lavorativa devo precisare che trattasi di un succedersi di avvenimenti a volte positivi e a volte negativi, per superare i quali ho dovuto faticare molto. In conclusione devo però dire che gli elementi positivi sono stati forse i maggiori.

Bianca:  Io sono d’accordo con la prima parte che ha detto Bruno, sono troppi i momenti significativi per poterli enumerare, dico solo che ce ne sono stati molti.

Ass: Per te cos’è la cultura?

Bianca: Una cosa importantissima per la vita, senza la quale non si potrebbe vivere, non se può fare a meno, ti apre la mente al mondo.

Bruno: La cultura è un ausilio alla vita. Non credo che i tanti avvenimenti della vita possano essere superati senza l’ausilio della fondamentale esigenza di vita creata dalla cultura.

10450607_486324871503740_8051738847620112803_n

Guerrina, 79; Musso

Ass: Qual è, per te, il senso della vita?

Guerrina: La vita adesso è dura. Una volta era diverso, adesso non c’è lavoro, la gioventù dei tuoi figli sarà peggio di quella di adesso, non vedi che non hanno lavoro. Una volta si andava in campagna, non c’erano le cose di oggi, si andava a piedi, 1h e mezza per andare a scuola o in montagna. Ci si accontentava, adesso ci sono solo cose materiali.

Ass: Qual è stato il momento più significativo della tua vita?

Guerrina: Quando mi sono sposata. Quel giorno ho sentito felicità e amore e poi sono venuti i figli uno dietro l’altro. Anche se era brutta la casa o non c’era il bagno ci si accontentava perchè ero felice e quando uno è felice sta in qualsiasi posto.

Ass: Per te cos’è la cultura?

Guerrina: Non lo so

10529638_10202484994273850_1657684525_n

Marcella, 74; Gubbio

Ass: Qual è, per te, il senso della vita?

Marcella: Per me il senso della vita è quello di stare bene sotto diversi punti di vista, come quello della salute e quello economico; ma è anche essere felici e riuscire a foderi la vita fino in fondo.

Ass: Qual è stato il momento più significativo della tua vita?

Marcella: Il momento più significativo è stato quando sono partita dall’Italia e mi sono trasferita in Canada, dove sono nati i miei figli. E’ stato significativo perché sono stata bene e ho conosciuto una cultura e abitudini diverse che mi hanno insegnato molto. Ho inoltre visto con i miei occhi le grandi differenze con il mio paese.

Ass: Per te cos’è la cultura?

Marcella: La cultura è tutto nella vita, perché se non ne possiedi la vita è difficile da affrontare.

maria giuseppina, 79

Maria Giuseppina, 79; Chignolo Po

Ass: Qual è, per te, il senso della vita?

Maria Giuseppina: Per me il senso della vita alla mia età è poter essere utile agli altri, essere sempre disponibile, fare piccoli lavoretti per gli altri, fare visita alle persone più anziane di me per portare un sorriso, un conforto o una buona parola.

Ass: Qual è stato il momento più significativo della tua vita?

Maria Giuseppina: Quando è nato il mio primo figlio.

Ass: Per te cos’è la cultura?

Maria Giuseppina: Per me la cultura è molto importante per la vita di una persona anche se io non ho avuto la possibilità di un’istruzione più specifica, in quanto abitando in paese c’erano meno opportunità rispetto alla città. Nonostante tutto sono riuscita a svolgere altri due anni dopo le elementari, di avviamento al lavoro, in seguito ho frequentato una sartoria a Pavia ed ho imparato a fare la sarta che tutt’ora utilizzo nel mio piccolo.
Adesso che sono anziana ho scoperto che la cultura può essere importante come mezzo di informazione e conoscenza; infatti mi piace seguire alcune trasmissioni culturali che illustrano le opere d’arte nel mondo antico e moderno, soprattutto in Italia.

 

Se siete nonni e volete partecipare, o avete e conoscete ”nonni” che vogliano o possano partecipare, mandate pure tutto a liberolibro.macherio@libero.it! Vi aspettiamo!

Prossimo appuntamento ad ottobre e…ci sono piccole novità: vorremmo aggiungere, ogni mese, alle risposte dei più anziani, anche quelle dei più piccoli 🙂 Nonni e nipoti, insieme, per un confronto sociale  e generazionale! Aspettiamo le vostre risposte, però! Ad ottobre!!

 

LiberoLibro Macherio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...