11 giugno 2014: una serata con Evandro e il suo Universo, Caos Zeidos

Image

Due volumi, il primo dei quali doppio: questa l’Opera Monumentale presentata mercoledì 11 giugno dallo scrittore Evandro Straccini.
Nella cornice della sala biblioteca di Macherio, con il nostro Andrea a far da relatore, Evandro ha provato a contenere in una sera il contenuto di un’epopea fantasy a dir poco ambiziosa.
La serata si è aperta con la lettura dell’introduzione dell’Opera, dopodichè sono partite le domande del relatore.
-Perchè Extreme Fantasy?
-E’ un termine mai usato prima, la storia è molto complessa e intricata.
-I personaggi?
-Creati rifacendomi alla mitologia Nordica, ma anche Greca e Sumerica.
Evandro piano piano si scaldava e il dibattito entrava nel vivo. Sosteneva l’autore che vi sono anche riferimenti e toni biblici, come ad esempio l’incarnazione del male e la ribellione del personaggio Negativo, uno Zeidos che si ribella al proprio Creatore Esos.
Per delucidare meglio è bene ricordare che il romanzo tratta della creazione, dal vuoto atemporale, di un Universo e da questa genesi matureranno i personaggi e l’essere umano facente a capo dieci Patriarchi: qui parte, a detta di Straccini, la storia del romanzo.
Andrea chiedeva della passione e le influenze con la musica Metal dell’Autore, che rispondeva: Già, all’inizio di ogni capitolo vi è un’epigrafe tratta da liriche Metal; altre influenze da letteratura Fantasy e Cartoni Animati Giapponesi di Robot (popolari quest’ultimi negli anni ’80).

Image
I Romanzi di Evandro hanno evoluzioni complesse che è difficile far emergere. L’ideale modo sarebbe quello di leggerne l’Opera. Comunque va notato che la guerra tra Bene e Male è costante anche se non del tutto scontata. Il Male ucciso, ad esempio, agisce anche da spirito nel vuoto temporale. Senza Fretta Dodheimsgard, appunto il Male, avrà l’eternità a disposizione per dominare il Creato.
Inoltre: macchine del tempo, guerre e addirittura la venuta di Gesù Cristo in difesa del Bene contro il Male. Gesù avrà lo stesso epilogo della Storia narrata nei Vangeli, anche se con dinamiche personalizzate dalla fantasia smisurata di Evandro Straccini.
Andrea chiedeva queli siano le opere predilette da Straccini che rispondeva tra gli altri Tolkien, inoltre sottolineava la genesi dell’opera nata 13 anni prima durante un soggiorno ad Alessandria e concepita su quaderni per ammazzare il tempo; inserendo tutto ciò che gli piacesse.
In Assenza di Verità è il cosìdetto libro Bianco, il seguito, il fratello minore del libro Nero.
Una lettura dell’incipit e poi altri chiarimenti dell’Autore: L’Universo prende atto che il nuovo mondo è in pericolo e Esos(il Dio supremo) interviene. Poi Gesù, che ha un difetto: richiama in vita lo Zeidos malvagio, perchè? L’autore glissava…leggete il libro.
-Perchè Assenza di Verità? Chiedeva Andrea.
-Perchè non si capisce più cos’è il Bene e cosa il Male.
Emergeva inoltre che l’Autore ha in mente 17 volumi; che la differenza principale tra i due volumi è anche di complessità, e la crescita dell’autore è percepibile nello scorrimento dell’Opera; che il primo volume è sul Fantasy, il secondo sulla Fantascienza.
Avveniva la terza e ultima lettura, poi partivano numerose domande dal pubblico (che era di circa 20 unità).

Image
Il dibattito era interessante, con valutazioni e domande, tra le quali quelle che chiedevano quanto fosse difficile mettersi in discussione; quanto l’autore sia legato all’Opera da lui concepita; questioni sul Giusto e sullo Sbagliato. Evandro sosteneva che era piuttosto convinto del valore dell’Opera, che quando si comincia un’impresa quale la sua non puoi più tornare sui tuoi passi. Infine rimarcava l’idea che chi sbaglia non si mette in discussione, la convinzione è già di per sè sufficiente.
Con altre domande si avviava alla conclusione la riuscita serata dell’Associazione Liberolibro, che con le parole del Presidente Ivano Mingotti salutava e ringraziava per il successo dell’evento patrocinato dal Comune di Macherio.

Image

Omar Gamba

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...