Il Duca ospite in Sala del Camino – 10 maggio 2014; articolo di Evandro Straccini

 

 

Nella prestigiosa “Sala del Camino” del Comune di Macherio, in via Vittorio Veneto n° 3, il giorno 10.05.14 alle ore 18,00, lo storico e giornalista Luca Sarzi Amadè, supportato da Suor Maria Elena Ascoli, laureata in lettere e filosofia, nonché vincitrice del premio Santa Caterina d’oro, ha presentato il libro: “Il Duca di Sabbioneta”.
Il libro è di pregevole fattura ed è condito da numerose illustrazioni; vi si narrano la vita e le opere di Vespasiano Gonzaga, personaggio forse poco conosciuto, ma di grande rilevanza storica, che si era pregiato di molti titoli, e che soprattutto fu il fondatore della città Stato di Sabbioneta.
Dopo il saluto iniziale di Demetrio Piro, Vicepresidente dell’Associazione Liberolibro di Macherio, Suor Maria Elena ha introdotto il discorso presentando l’autore Luca Sarzi Amadè.
Il libro, che è alla sua seconda edizione e che ha vinto più di un premio, si districa in un periodo storico molto complicato; è caratterizzato da una scrittura poetica, ma non è un romanzo né un semplice trattato di storia, bensì ambedue le cose: non a caso Suor Maria Elena mette a confronto il libro di Amadè con “I Promessi Sposi” di Manzoni.
La vita del Duca di Sabbioneta è degna di un vero e proprio romanzo, tale quale pare il libro presentato, denso di avvenimenti ben dipanati dalla narrazione di Amadè. L’esistenza terrena del Duca è stata condita da numerosi viaggi in Europa, viaggi che permettono al lettore, mostrandosi nella lettura del volume, di mettere a confronto quel periodo storico con quello attuale. Il Duca voleva un’Europa Asburgo-centrica; Asburgo di cui i Gonzaga, al tempo, rappresentavano una sorta di braccio armato in Italia.
Il Duca, che aveva il senso della meraviglia e del bello molto sviluppati, voleva fare di Sabbioneta una nuova Atene; e Sabbioneta è, ad oggi, a tutti gli effetti, una città museo.
Nel romanzo traspare il senso d’appartenenza del popolo verso il Duca stesso; un senso di Patria molto sviluppato e un’identità storica ad oggi tanto rara.
Nel 2008 l’Unesco ha nominato Sabbioneta Patrimonio dell’Umanità.
Amadè, originario di Sabbioneta, fin da bambino si è interesso ad una biografia moderna del Duca Vespasiano Gonzaga, opera che, ad oggi, ha dato meravigliosamente alle stampe, a compimento del desiderio di fanciullo.
La presentazione è stata allietata da tre brani tratti dal libro, letti con passione da Monica Zorzi e Alessandra De Stefano.
Fra i numerosi premi vinti da Amadè figura anche il prestigioso Premio Internazionale di Letteratura “Città di Milano”.
Alla prossima dunque, sperando che il prossimo evento generi, negli spettatori che vorranno presentarsi, un interesse pari a tali incredibili ed appassionanti argomenti.

Evandro Straccini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...